.settimana Santa   .vattienti   .strumenti di flagellazione   .canti   .percorso processione

Parti dall'aspro monte

Parti dall’aspro monte
Vergine afflitta e mesta,
nient’altro più Ti resta
estinto è il tuo Gesù.
Cogl’occhi tuoi vedesti
impallidir quel viso,
oh giglio di Paradiso
fonte di vetustà.
Nel corpo lacerato
in mezzo a crude pene,
quel Crocefisso, ebbene,
davanti a te spirò.
Dunque al solingo tetto
ritorna il bruno amante,
là sfogherai col pianto
l’immenso tuo dolore.
Vieni che a Te nel viaggio
faremo compagnia,
oh Vergine Maria,
per lacrimar con Te.
Fai che la cruda spada
Che ti trafisse il seno,
dei tuoi figlioli, almeno,
punga l’ingrato cuor.

trascrizione testi a cura di Natalia Mendicino